Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

giovedì 15 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

16 novembre 2010
"Dal Consiglio Nazionale un plauso alla politica della Federazione". Articolo tratto da Farmacista On Line

Dal Consiglio Nazionale un plauso alla politica della Federazione
Si è svolto ieri a Roma il Consiglio nazionale della Federazione degli Ordini dei farmacisti. Come ha ricordato il presidente Andrea Mandelli in apertura della sua relazione, pur non essendo trascorso molto tempo dalla seduta di giugno, non sono mancate le novità da trattare di fronte ai Presidenti degli Ordini. Dalla collaborazione con il Ministero della Salute-Dipartimento qualità, che ha condotto ai progetti sul rischio clinico e sul farmacista di dipartimento, all’arrivo in Conferenza Stato-Regioni dei decreti attuativi della Legge sulla farmacia dei servizi. A questo proposito Mandelli ha affermato che è sbagliato ritenere concluso il percorso della Legge 69/2009, e considerare formalità i passaggi che sono ancora necessari per l’attivazione del nuovo modello. “A questa svolta nel ruolo della farmacia occorre prepararsi e, come indicano gli studi condotti dal nostro Osservatorio” ha detto Mandelli, “non si tratta di chiedere semplicemente una retribuzione per prestazioni che occasionalmente si fanno già, ma di attivare un diverso intervento sulla salute dei cittadini”. Il presidente ha poi riassunto le recenti polemiche sulle liberalizzazioni, rilevando che, al di là delle sentenze italiane ed europee, va ricordato che "il farmaco è una merce fino al suo arrivo in farmacia ma da quel momento in poi diviene un bene molto particolare, al quale non si applicano i criteri commerciali”. Nella relazione, si è sottolineato come la Federazione abbia operato su più fronti, per esempio lo studio di nuovi sbocchi occupazionali per i giovani laureati in farmacia e CTF, cercando sempre di porsi come un interlocutore cardine per le istituzioni, per il mondo universitario e per gli altri attori del settore farmaceutico Un ruolo di interlocutore che ha trovato un suo riconoscimento anche nel recentissimo inserimento del presidente della Federazione tra i membri di diritto del Consiglio superiore di Sanità, organo tecnico consultivo del Ministro della Salute. Tra i successi della linea federale, ha ricordato il Segretario della Federazione, Maurizio Pace , va annoverata l'imminente conclusione di tutti i concorsi provinciali in Sicilia.  “La Federazione grazie anche al supporto di tutti gli ordini dell’isola, in poco più di due anni è riuscita a riavviare una situazione bloccata praticamente dal 2000, tanto che nei primi mesi dell’anno prossimo l’attività concorsuale potrà dirsi conclusa”. I lavori del Consiglio Nazionale hanno affrontato poi il tema della Riforma del Servizio farmaceutico. Nella relazione di Andrea Mandelli l'argomento era stato introdotto dicendo che “una difesa forte e convinta dei nostri valori non significa che il servizio farmaceutico non richieda un ammodernamento. Come sosteniamo da sempre, si deve agire attraverso una riforma organica, che tenga conto delle nuove esigenze della società, dei cittadini e dei professionisti”. In questo senso è andato anche l’intervento svolto dal Senatore Antonio Tomassini, presidente della 12° Commissione Sanità del Senato, che ha portato il suo saluto al Consiglio e ha illustrato lo stato dei lavori sui progetti di legge sulla distribuzione del farmaco ora all’esame della Commissione. Questo aspetto è stato toccato dall’intervento del vicepresidente Senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri , che ha tra l’altro sottolineato come nel guardare all’istituto della pianta organica si debba considerare, per esempio, la necessità di tutelare le piccole realtà, fondamentali per garantire la capillarità del servizio e la sua continuità, evitando che possano uscire schiacciate dai fenomeni di concentrazione. Questi sono inevitabili nella pura logica di mercato, e se all’apparenza sembrano favorire il cittadino, in realtà portano solo alla dissoluzione della rete del servizio.
“La situazione che viviamo è molto più complessa, rispetto al passato” concludeva la relazione del presidente Mandelli “ma sono certo che anche oggi abbiamo la capacità di affrontarla, se manterremo questa unità, questa determinazione e, soprattutto, l’orgoglio di essere farmacisti”. L’andamento del dibattito di ieri ha ampiamente confermato questa conclusione. La relazione del Presidente è stata approvata all'unanimità come pure gli altri argomenti all'ordine del giorno tra cui il bilancio preventivo 2011.
 

 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere