Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

venerdì 16 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

8 dicembre 2011
"Bersani: Il PD farà di tutto per eliminare le differenze tra parafarmacie". Comunicato Stampa ANPI

ANPI, 7 dicembre – Il segretario del PD, Pierluigi Bersani ha voluto esprimere un ringraziamento alle associazioni delle parafarmacie per il lavoro svolto in questi anni. Un lavoro incessante che ci ha portato ai risultati di oggi. Un approdo voluto che dovrebbe dovuto farci tutti felici e invece no.
Anche questa circostanza ha subito l’onta di essere macchiata dalla meschinità della solita casta che ha preteso una limitazione per i comuni al di sotto di 15000 abitanti. Figli di un Dio minore, i colleghi che oggi attendono con ansia una soluzione. Il segretario del PD nella lettera che ci ha inviato ha usato parole risolute, che fanno sperare per una soluzione positiva. Nel frattempo abbiamo saputo della presentazione di emendamenti al testo del decreto, volti a superare questa iniqua distinzione.

________________________________________________________


Professor Monti finalmente abbiamo potuto leggere il testo della manovra, in particolare la parte che riguarda le liberalizzazioni nel campo della farmacia. Con stupore abbiamo appreso che si tratta di una mezza liberalizzazione, infatti non solo ha escluso dalla liberalizzazione una categoria di farmaci, ma quello che proprio non possiamo accettare è che ha escluso dai vantaggi economici, derivanti dalla concorrenza, tutti i cittadini italiani che purtroppo per loro abitano in comuni sotto i 15.000 abitanti. Che dire delle 1278 parafarmacie che già oggi esercitano la loro attività in questi comuni, dobbiamo considerare questi farmacisti di terza classe come i treni del ventennio.Signor Presidente del Consiglio, noi non siamo professori come Lei ma Le assicuro che studiamo e sappiamo far di conto, per questo le forniamo alcuni dati. Con il taglio operato, di fatto ha escluso dai vantaggi della liberalizzazione 25 milioni di italiani, ha privilegiato proprio quelle farmacie ubicate in comuni tra 4.000 abitanti e 15.000 abitanti, che oggi usufruiscono del più alto rapporto abitanti/farmacia e dunque dei fatturati più elevati, molto più delle farmacie urbane. Perché vede sig. Presidente, molti di questi comuni solo sulla carta hanno un bacino di abitanti convenzionali, in realtà in molti di questi comuni le “presenze” nel corso dell’anno sono più elevate degli stessi residenti. Se proprio voleva proteggere le farmacie dei piccoli centri avrebbe dovuto tener conto di tutti questi fattori, certamente abbassare il taglio a valori al di sotto di 4.000 abitanti e comunque evitare i tagli lineari. Signor presidente nei prossimi giorni ci auguriamo di poter esaminare con Lei e con i Ministri competenti gli effetti della manovra e suggerirle quei correttivi che tutti ci auguriamo, per il bene dei cittadini tutti.
ANPI, MNLF e FORUM FARMACIANONCONVENZIONATA

_____________________________________________________________


In allegato la lettera del Segretario del PD, Pierluigi Bersani


Scarica gli allegati:
La lettera di Bersani all'ANPI (25,39Kb)

 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere