Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

giovedì 15 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

21 dicembre 2011
Gli ultimi comunicati dell'ANPI, l'Associazione delle Parafarmacie

A seguito degli avvenimenti di questi ultimi giorni le associazioni ANPI, MNLF, FEF e FORUM FARMACIANONCONVENZIONATA, hanno deciso di rinviare la manifestazione alle prossime settimane in occasione della emanazione del provvedimento del Governo riguardante i temi dello sviluppo economico. Come certamente saprete, il Governo ha deciso di porre la fiducia sul testo del decreto uscito dalle Commissioni Bilancio/Finanze della Camera dei Deputati, pertanto ogni possibilità di emendare il testo in aula, compreso l’emendamento di ripristinare il testo originale dell’Art.32 , non è stato possibile. Con molta probabilità anche in Senato, questa settimana, il Governo metterà la fiducia sullo stesso testo approvato alla Camera e dunque non sarà possibile modificare il testo del provvedimento.

Tuttavia le motivazioni e le prese di posizione del Presidente del Consiglio Monti, del Ministro dello Sviluppo Economico Passera, del Sottosegretario Catricalà, del Segretario del PD Bersani, degli esponenti del terzo polo e per certi versi la stessa assunzione di responsabilità del segretario del PDL Alfano, fanno intravedere una nuova disponibilità del Governo e del Parlamento ad intervenire sulla liberalizzazione delle farmacie.

Le Associazioni vogliono lanciare un segnale di fiducia rispetto alle intenzioni manifestate dal Governo e sono disponibili a qualsiasi forma di collaborazione si renda necessaria.

Naturalmente non verrà diminuito il livello di attenzione e se sarà necessario verranno messe in opera tutte le forme necessarie a mantenere fede agli impegni assunti.

La liberalizzazione della distribuzione del farmaco oltre ad avere un valore in termini di crescita economica, diventa l’emblema della volontà del governo di porre la parola fine allo strapotere di lobby e corporazioni.

Per queste ragioni abbiamo deciso di rinviare la manifestazione, consapevoli che ogni sforzo e sacrificio deve essere prodotto nei tempi e con le modalità più utili alla causa.

Ringraziamo le centinaia di titolari di parafarmacia e farmacisti non titolari che hanno inviato il messaggio di partecipazione alla manifestazione. A tutti diciamo che la manifestazione è soltanto rinviata e che non dobbiamo, non possiamo, abbassare la guardia, consapevoli come siamo che solo una giusta ed equa riforma del sistema distributivo del farmaco potrà riportare in questo comparto nuovo sviluppo e competitività.

______________________________________________________________________

Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani non intende mollare la presa sulla questione delle liberalizzazioni che, spiega, rappresenta un punto di particolare impegno per il suo partito.

Alla domanda sul perche' si sia detto stupefatto dalla troppa timidezza del governo, Bersani ha rispost ''Si' sono abbastanza stupito e in questo stupore mi rifiuto di credere che il governo sulla questione delle liberalizzazioni non vada a fondo di alcuni temi. Le liberalizzazioni poi non sono solo quelle del mercato del lavoro o del piccolo commercio e dell'artigiano...''.

Richiesto di spiegare meglio, Bersani ha aggiunt ''Sono stato stupito prima ancora che deluso. Penso che vorranno rimediare perche' stiamo parlando di cose serie, non di oggetti da poc la spesa dei farmaci, dei parafarmaci, dei prodotti da banco per un pensionato e per una famiglia che ha dei figli e' una delle spese piu' significative e piu' discriminanti dal lato del reddito. Stiamo parlando di pensionati e di famiglie con figli: e' assolutamente inaccettabile che non si metta mano ad un sistema che non puo' reggere sotto nessun profilo e che che e' costosissimo e fa pagare dei prezzi ai consumatori non accettabili. Quindi su questo insistero'.

Ma non c'e' solo questo, si puo parlare di assicurazioni, di banche, di petrolio, di trasporti... ci sono diverse cose sulle quali intervenire. E quindi chiederemo che si applichi subito una legge sulla concorrenza -che e' gia' prevista-, che il governo rimedi a questi limiti. Noi continueremo la battaglia.

Poi ci sono altre cose. Una in particolare mi sta a cuore che alla fine e' anche simbolico oltre che pratic purtroppo nel rush finale degli emendamenti non si e' potuto rimediare alla penalizzazione per i lavoratori precoci: non e' accettabile.

Il tema va assolutamente ripreso, l'Italia deve dire qualcosa a chi e' entrato in fabbrica a 15 anni. Non si vive di solo pane: credo sia una cosa che noi dobbiamo a quei lavoratori.

E finche' non c'e' io non sto tranquillo''.

 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere