Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

lunedì 26 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

10 novembre 2006
Novità sull'ONAOSI
Chiarimenti del consigliere dell'Ordine Gaetano Judica - Circolare FOFI n. 6885 e intervento di Nicola Pellegrini

LE ULTIME NOVITA’ IN TEMA DI ONAOSI

Cari colleghi,
il tribunale di Roma, sezione lavoro, tenuto conto della pendenza in corso sulla questione di costituzionalità del contributo ONAOSI, ha emesso un provvedimento di sospensione dal pagamento di una cartella esattoriale emessa dall’ONAOSI a carico di un sanitario ed in particolare di un nostro collega farmacista. Il provvedimento tutela il solo interessato e non l’intera categoria, ma costituisce un interessante precedente in questa travagliata diatriba con la fondazione ONAOSI.

Alla luce di questa novità, posso riportare quello che è già stato consigliato dalla FENAGIFAR (Federazione Nazionale Giovani Farmacisti) e già ribadito dalla FOFI e FEDERFARMA, che considerano i modelli RAV ricevuti, semplici avvisi di pagamento, mentre solo le cartelle esattoriali costituiscono un giusto titolo di riscossione delle somme dovute all’ONAOSI.
Viene perciò consigliato, ricevuta una notifica di cartella esattoriale, di muoversi operando una delle seguenti scelte:
• Pagare la somma richiesta e successivamente inviare all’ONAOSI una comunicazione con la quale ci si riserva di recuperare l’indebito pagamento qualora il TAR del Lazio accolga il ricorso della FOFI.
• Entro 40 gg dalla data di notifica della cartella, presentare ricorso al Giudice del Lavoro affidandosi ad un legale.
N.B.: Il ricorso al Giudice del Lavoro non interrompe i termini per il pagamento della cartella esattoriale e quindi l’Esattoria, allo scadere del termine, può procedere al recupero forzoso del credito.
Nell’eventualità che il Giudice del Lavoro rigetti il ricorso, il debito verrà gravato degli interessi di mora.
Cordialità

Gaetano Judica

-------------------

ONAOSI – TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO:
PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE DELLA CARTELLA ESATTORIALE DI UNA FARMACISTA

Si segnala il primo provvedimento a conoscenza della FOFI, adottato dal Tribunale di Roma, sezione Lavoro, di sospensione della cartella esattoriale emessa dall’ONAOSI a carico di un contribuente sanitario. Infatti il Giudice del Lavoro del Tribunale di Roma, Dott. Forziati, in data 13 ottobre 2006, riconoscendo la sussistenza di gravi motivi, tenuto conto della pendenza di una questione di costituzionalità delle norme poste a fondamento delle pretese creditorie, ha sospeso l’efficacia esecutiva della cartella esattoriale emessa a carico di una farmacista, per il mancato pagamento del contributo obbligatorio all’ONAOSI. Ovviamente tale provvedimento, pur rappresentando un importante precedente, produce effetti esclusivamente nei confronti dell’interessato ricorrente. A tal proposito si rammenta, peraltro, che è tuttora pendente davanti al TAR Lazio il Ricorso presentato dalla Federazione nel 2003 contro l’ONAOSI (RG 13627/2003), avente per oggetto l’eccepita illegittimità del regolamento di riscossione dei contributi adottato dall’ONAOSI e dei provvedimenti attuativi emanati dai Ministeri vigilanti, per il quale ad oggi non è stata ancora fissata la data dell’udienza di discussione.

-------------------

ONAOSI: c'è un precedente

Mentre gli Ordini professionali organizzano la discussione anche sul futuro dell'ente, dal Tribunale del lavoro di Roma giunge una sentenza che potrebbe orientare tutta la materia della contribuzione
In materia di contribuzione obbligatoria all'ONAOSI, si segnala un importante provvedimento adottato dal Tribunale di Roma, sezione Lavoro, di sospensione della cartella esattoriale emessa dall'ONAOSI a carico di un contribuente sanitario.

Il Giudice del Lavoro del Tribunale di Roma, dottor Forziati, infatti, in data 13 ottobre 2006, ha sospeso l'efficacia esecutiva della cartella esattoriale emessa a carico di una farmacista, per il mancato pagamento del contributo obbligatorio all'ONAOSI; in questo modo ha riconosciuto la sussistenza di gravi motivi, tenuto conto della pendenza di una questione di costituzionalità delle norme poste a fondamento delle pretese creditorie. La questione di costituzionalità pendente, richiamata dal Tribunale di Roma, riguarda la decisione del Giudice del lavoro di Parma, dottor Brusati il quale, con ordinanza del 14 giugno 2006, emessa nel corso di un giudizio proposto nei confronti dell'ONAOSI avverso il contributo obbligatorio posto a carico dei sanitari iscritti agli Albi professionali, aveva ritenuto rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 52, comma 23 della legge 289/2002 che ha esteso l'obbligo contributivo dai sanitari pubblici dipendenti a tutti gli iscritti agli Ordini professionali dei sanitari. Questa norma entrerebbe in contrasto con gli articoli 3 e 23 della Costituzione, e di qui la decisione del giudice di Parma di disporre la sospensione del giudizio e la trasmissione degli atti alla Corte Costituzionale. Il giudice aveva altresì rilevato che detta disposizione presentava profili di illegittimità "nella parte in cui omette di stabilire la misura e/o i criteri specifici di determinazione della misura e delle modalità del contributo obbligatorio di tutti i sanitari iscritti agli Ordini professionali indicati in tale norma".

"Questo provvedimento del Giudice del Lavoro del Tribunale di Roma, pur producendo effetti esclusivamente nei confronti dell'interessato ricorrente, rappresenta un importante precedente del quale l'ONAOSI dovrebbe tenere il debito conto. L'ONAOSI ha il fine di assistere gli orfani dei sanitari e la sua attività deve tendere ad assolvere esclusivamente questo scopo", ha commentato il Presidente della Federazione Giacomo Leopardi.
 
Siamo sulla buona strada!

Un caro saluto a tutti

Nicola Pellegrini
 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy