Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

sabato 31 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

22 gennaio 2007
"Rischiose liberalizzazioni". Articolo tratto da Farmacista33

Rischiose liberalizzazioni

Anche nella medicina generale si fa sentire lo spirito della concorrenza figlio dei tempi. E nemmeno ai medici di famiglia sembra piacere molto...
La questione nasce spunto da una recente sentenza del Tar Friuli Venezia Giulia che ha abrogato una delibera regionale nella parte in cui prevedeva la modifica del rapporto ottimale medico/assistiti da uno ogni 1.000 a uno ogni 1.300. Il commento che viene da Giacomo Milillo, segretario nazionale della Federazione italiana dei medici di medicina generale è inequivocabile. E' rischioso modificare il rapporto ottimale tra convenzionati e assistiti, ha detto; in questo modo, tra l'altro, la medicina generale diventa "la camera di compensazione della sotto-occupazione medica".
"Non entriamo nel merito delle motivazioni della sentenza - dice Milillo - suscettibile di ricorso e che comunque non ha valore per le altre regioni. Siamo invece fortemente preoccupati" per i risvolti pratici. Il provvedimento infatti comporterà, secondo il leader della Fimmg, "una riduzione del numero medio di assistiti per medico, con conseguenti difficoltà a sostenere gli investimenti strutturali". Inoltre "i medici neo inseriti saranno condannati, con un basso numero di assistiti, a un indefinito periodo di sottooccupazione, con l'impossibilità di coprire le spese professionali e la necessità, per sopravvivere, di dedicarsi ad altre attività collaterali più remunerative, a scapito di un pieno impegno nella medicina di famiglia". Non solo. Per Milillo, "aumenterà la spesa sanitaria: ai medici con poche scelte vengono infatti e giustamente attribuite alcune voci retributive fisse". "La medicina di famiglia - ha proseguito Milillo - non è un'area di libera professione pura, strutturata per rispondere alle regole della concorrenza e del mercato. Il medico di famiglia è il gestore di risorse economiche pubbliche, di cui è tenuto a rispondere anche innanzi alla Corte dei Conti. Coniugare il ruolo di fiduciario del singolo cittadino e di fiduciario del sistema, se è già difficile ora, rischia di diventare impossibile in un sistema di concorrenza sfrenata. Chi non capisce questo, non conosce la medicina di famiglia e, perseguendo una logica vetero-assistenziale, rischia danneggiare proprio quei colleghi che, con promesse di un'occupazione, condanna a praticare la medicina generale come attività residuale". Una linea di ragionamento che può essere facilmente estesa alle attività sanitarie nel loro complesso.
 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy