Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

lunedì 26 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

10 ottobre 2007
"Questione di prezzi e di sprechi". Articolo tratto da Farmacista33

Questione di prezzi e di sprechi

Il congresso annuale della SIFO, apertosi ieri a Rimini, rilancia il tema dell'uso razionale delle risorse. E si chiede maggiore rigore nel giudicare le innovazioni
Il XXVIII Congresso Nazionale della SIFO, Società Italiana dei Farmacisti Ospedalieri, è entrato subito nel vivo della tematica scelta come bussola dei lavori, cioè la corretta gestione delle sempre nuove proposte che vengono dalla ricerca e, ovviamente, dall'industria. Mauro De Rosa, presidente del Congresso, nella sua relazione d'apertura ha sottolineato come "il SSN per potere garantire universalità, solidarietà e gratuità delle cure debba attuare un uso oculato delle risorse evitando gli sprechi". Il ruolo del farmacista è sempre più orientato a una visione clinica di pharmaceutical care. Dalla ricerca sperimentale deve passare sempre più alla pratica clinica allargata, sui pazienti in ospedale o sul territorio e verificarne l'uso, perché sia appropriato e non disperda valore. "L'Efficacia di un trattamento deve confrontarsi quindi con economia, equità, etica".

"Per garantire un servizio efficace ed evitare sprechi servono regole chiare - ha proseguito Mauro de Rosa -  qualificate e condivise attraverso il confronto con le agenzie nazionali che approvano e rendono rimborsabili e quindi gratuiti i farmaci per strutture pubbliche e cittadini". Non solo quindi sono coinvolte AIFA e Ministero della Salute, ma anche Regioni e Aziende sanitarie. "Per noi c'è uno stretto rapporto tra uso corretto del farmaco e uso corretto della cosa pubblica. Questo implica scelte coraggiose, perché è più facile trattare che non trattare, ed è più facile trattare con farmaci anche quando non si dispone di prove di efficacia, è più facile illudere e illudersi che questo serva e lasciare ad altri la scelta: più difficile è condividere il peso della responsabilità".  E' per questo che il presidente SIFO Giovanna Scroccaro, nel suo intervento denuncia come "Molti farmaci che vengono presentati come innovativi determinano modifiche poco significative sul miglioramento della qualità della vita. Mentre un farmaco innovativo dovrebbe essere un farmaco che migliora la salute del paziente. Ci sono farmaci"  continua Giovanna Scroccaro,  "che non offrono benefici e il loro costo, non giustificato dai risultati, rappresenta solo un onere per la sanità pubblica. Troppo spesso viene pagata la ricerca e non l'efficacia provata di un medicinale". "L'Italia dovrebbe seguire un modello già sperimentato in diversi paesi europei", sottolinea Giovanna Scroccaro, "che hanno attivato agenzie nazionali di Technology Assesstment (TA) che hanno l'obiettivo di definire se, quando e come adottare una nuova tecnologia, analizzando in modo congiunto evidenze cliniche, vantaggi e costi e consentendo di promuovere le tecnologie più efficaci e di scegliere, a parità di benefici, le tecnologie a minor costo". In pratica, la strata che la Gran Bretagna ha inaugurato con l'istitusione del NICE (National institute for clinical excellence). Per Serafino Zucchelli, sottosegretario al Ministero della Salute, "Il SSN si deve assumere  la responsabilità di essere supporto là dove le risorse territoriali regionali non arrivano". Essendo il sistema sanitario diverso da regione a regione, lo Stato deve farsi carico di garantire il Livello Essenziale di Assistenza, anche se la legislazione (vedi articolo V) non gli attribuisce l'onere. "L'obiettivo a cui è chiamato il SSN è quello di puntare alla qualità, anche quando si parla di contenimento della spesa farmaceutica: questo deve essere l'obiettivo a cui è chiamato il SSN".
 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy