Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 21 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

22 ottobre 2007
"Una raccomandazione di qualità". Articolo tratto da Farmacista33

Una raccomandazione di qualità

Il Dipartimento della Qualità del ministero della Salute ha preparato, anche sulla base del lavoro del Consiglio superiore della Sanità, una raccomandazione per ridurre gli errori nella gestione del farmaco. Si applica all'ambito ospedaliero, ma offre spunti validi in tutti i contesti
"Gli eventi avversi dovuti ad errori in corso di "terapia farmacologia" sono la causa di danno più frequente nei pazienti ospedalizzati; possono verificarsi durante tutto il processo di gestione del farmaco e pertanto ai fini della prevenzione si deve prendere in considerazione l'intero sistema di gestione delle terapie". Così comincia la premessa della "Raccomandazione per la prevenzione della morte, coma o grave danno derivati da errori in terapia farmacologia" messa a punto dal Dipartimento della Qualità del Ministero della salute, che fa parte della Direzione generale della programmazione. Deliberato, come usa dire, lo scorso settembre, il documento affronta tutti gli aspetti critici nel presentarsi dell'errore, fattori che non riguardano soltanto il prescrittore, ma le diverse professionalità coinvolte nella gestione della terapia farmacologia all'interno dell'ospedale. Come ricorda lo stesso documento, infatti, la letteratura scientifica in materia ha da tempo stabilito che l'uso scorretto dei farmaci ha un'origine multifattoriale, e può verificarsi in tutti i momenti della vita del farmaco all'interno della struttura: dall'immagazzinamento alla somministrazione. Il Dipartimento ha tenuto presenti tutti i farmaci potenzialmente all'origine di reazioni avverse gravi, ma si è concentrato in particolare sui cosiddetti farmaci ad alto rischio o ad alto livello di attenzione. Molecole che presentano una  potenziale forte tossicità, un basso indice terapeutico e un'elevata possibilità di interazioni; per esempio, dice la  raccomandazione, agonisti adrenergici, anestetici generali endovena, anestetici locali iniettabili,bloccanti neuromuscolari, anticoagulanti, eparina, warfarin, antiaritmici, antineoplastici, stupefacenti, oppioidi, benzodiazepine endovena, digossina, insulina, ipoglicemizzanti orali.

Il documento affronta il tema in tutti i suoi aspetti: dalla comunicazione tra i diversi operatori al possibile impiego delle tecnologie informatiche per rendere la prescrizione meno soggetta a interpretazioni sbagliate. Per ciascun punto il documento affianca alla descrizione dei processi che possono condurre all'errore anche le azioni da intraprendere per limitarne la possibilità. In alcuni casi indica anche possibili soluzioni organizzative per rendere condivise sia le procedure di gestione del farmaco sia le misure attuate per prevenire i casi di scorretta gestione. E così, per esempio, si suggerisce che la Farmacia ospedaliera visiti periodicamente i reparti, un'altra misura che da tempo la letteratura scientifica indica come particolarmente efficace. Per chi, anche al di fuori dell'ospedale, fosse interessato a consultare la Raccomandazione, è possibile scaricare qui sotto il documento integrale in formato PDF.
 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy