Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

lunedì 26 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

21 dicembre 2007
La comunicazione della FOFI sulla prosecuzione dei lavori parlamentari
La posizione di Federfarma

OGGETTO: AS 1644 – AGGIORNAMENTO SULLA PROSECUZIONE DEI LAVORI PARLAMENTARI

Come è noto, nella seduta dell’11 dicembre 2007, il relatore dell’AS 1644, Senatore Egidio Banti, ha presentato l’emendamento 2.200, interamente sostitutivo dell’articolo 2, volto a conferire all’Esecutivo una delega legislativa finalizzata al riordino del settore farmaceutico.

Trattandosi di disposizioni afferenti alla materia sanitaria, durante la seduta della Commissione XII (Igiene e Sanità), alcuni Senatori hanno lamentato il rischio di una concreta lesione delle competenze e prerogative della Commissione stessa.

La preoccupazione unanime rappresentata dai parlamentari della Commissione Sanità è stata proprio quella di evitare che in un campo così delicato, quale quello del riordino del settore farmaceutico, non si rispettasse l’opportuno confronto tra le due Commissioni.

Attesa la convergenza di tutti i componenti della Commissione XII su tale preoccupazione, nella seduta dell’11 dicembre 2007, il Presidente Marino si è impegnato ad investire della "questione di competenza" il Presidente del Senato.

Il Senatore Marino ha, pertanto, riferito a quest’ultimo degli orientamenti emersi nella seduta circa l’opportunità che la Commissione Igiene e Sanità possa assicurare un proprio contributo all’esame dell’emendamento 2.200 ed ha, altresì, informato della questione il Presidente della Commissione Industria.

Per la prosecuzione dell’iter parlamentare del disegno di legge 1644, sarà, pertanto, necessario attendere le determinazioni del Presidente del Senato sul punto. In seguito a contatti telefonici con gli uffici del Senato, si rende noto che, allo stato, il Presidente non ha ancora assunto alcuna decisione in merito.

Per ulteriori approfondimenti, si inviano in allegato i subemendamenti all’emendamento Banti, acquisiti presso la Commissione X (all. 1).

Si rammenta, infine, che l’AS 1644 non è calendarizzato nel programma dei lavori della Commissione X di questa settimana.

Atteso che il Senato resterà chiuso dal 22 dicembre al 6 gennaio, è presumibile che i lavori sul DDL sulle liberalizzazioni riprenderanno nella settimana del 7 gennaio p.v.

Cordiali saluti.

Roma, 18/12/2007

____________________________________________________________________

Cliccando sui link sottostanti è possibile scaricare la relativa documentazione

____________________________________________________

La posizione di Federfarma

PRECEDENTI:

Circolari Federfarma prot. n. 22786/634 del 12 dicembre 2007, n. 22738/631 dell’11 dicembre 2007, n. 22362/624 del 6 dicembre 2007, n. 22342/623 del 5 dicembre 2007, n. 22053/610 del 29 novembre 2007, n. 19113/523 del 17 ottobre 2007, n. 17210/492 del 28 settembre 2007, n. 16079/469 del 14 settembre 2007, n. 14314/419 del 2 agosto 2007, 13724/405 del 24 luglio 2007, n. 13446/398 del 18 luglio 2007, n. 13137/391 del 13 luglio 2007, n. 13113/389 del 12 luglio 2007, n. 12355/368 del 3 luglio 2007, n. 11548/338 del 20 giugno 2007, n. 10710/315 del 7 giugno 2007, n. 10182/297 del 30 maggio 2007 e n. 8674/261 del 10 maggio 2007.________________________________

Federfarma informa che sono stati presentati presso la X Commissione Industria del Senato numerosi subemendamenti all’emendamento 2.200 del relatore, sostitutivo dell’articolo 2 del DDL Bersani-ter.

Tali subemendamenti dovranno essere esaminati prima che la X Commissione passi al voto dell’emendamento 2.200. A tale riguardo, si segnala che la XII Commissione Igiene e sanità del Senato si appresta a chiedere alla Presidenza del Senato e alla X Commissione di poter esprimere quantomeno un parere sull’emendamento in questione, rivendicando la propria competenza sui temi ivi trattati. L’intervento della XII Commissione avrà come effetto quello di allungare ulteriormente i tempi dell’iter del disegno di legge in oggett le votazioni in X Commissione non potranno avvenire prima del prossimo mese di gennaio.

Per quel che concerne i contenuti dei subemendamenti, si segnala che le proposte di maggiore impatto per le farmacie riguardan

  • la soppressione (Fuda, Partito Democratico Meridionale) ovvero l’elevazione a 75 anni del limite di età per il mantenimento della titolarità (Scarabosio, Forza Italia, Bornacin, Cursi, Paravia, Divella, Alleanza Nazionale, Maninetti, Ruggeri, UDC, Polledri, Lega Nord);
  • l’esclusione dal diritto di prelazione dei Comuni che hanno alienato le farmacie comunali ovvero ne abbiano affidato la gestione a soggetti privati (Tomassini, Bianconi, Ghigo, Lorusso, Colli, Carrara, Forza Italia, Cursi, Alleanza Nazionale);
  • la soppressione dell’emendamento 2.200 e, quindi, il mantenimento dell’articolo 2 del DDL Bersani-ter, finalizzato a consentire la vendita di medicinali con ricetta medica negli esercizi commerciali (Davico, Lega Nord);

  • la possibilità per corner dei supermercati e parafarmacie di vendere una parte dei medicinali con obbligo di ricetta medica, in particolare quelli con ricetta ripetibile (Adduce, Ulivo);
  • l’ingresso del capitale nella proprietà delle farmacie private e, quindi, la possibilità di costituire catene di farmacie (Bodini, Ulivo, Tomassini, Bianconi, Ghigo, Lorusso, Colli, Carrara, Forza Italia, Cursi, Alleanza Nazionale);
  • la sanatoria per le parafarmacie già esistenti, ad esclusione di quelle di proprietà di titolari di farmacia (Stefani, Davico Lega Nord);
  • l’attribuzione di una maggiorazione del punteggio nei concorsi per sedi farmaceutiche a favore dei farmacisti che hanno operato nelle parafarmacie o nei corner dei supermercati (Giaretta, Ulivo, Galardi, Sinistra Democratica, Stefani, Davico Lega Nord);
  • l’indicazione di una percentuale pari a un terzo delle farmacie disponibili quale quota riservata nei concorsi ai raggruppamenti tra più farmacisti finalizzati alla successiva trasformazione in società (Giaretta, Ulivo, Galardi, Sinistra Democratica, Stefani, Davico, Lega Nord);
  • la previsione di un parere preventivo sui decreti legislativi che verranno varati dal Governo anche da parte delle associazioni dei farmacisti non titolari, delle associazioni dei consumatori e dell’Antitrust (Adduce, Ulivo);
  • la possibilità per le farmacie private di vendere unicamente prodotti farmaceutici, specialità medicinali, dispositivi medici e presidi medico-chirurgici, individuati dal Ministro della salute. Tale previsione non si applicherebbe alle farmacie comunali e rurali (Allocca, Tecce, Rifondazione comunista);

Vari emendamenti, inoltre, prevedono una diversa modulazione dei diversi istituti su cui interviene l’emendamento 2.200 del relatore.

Cordiali saluti.

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE

Dott. Franco CAPRINO Dott. Giorgio SIRI


Scarica gli allegati:
Subemendamenti all'emendamento 2.200 del relatore (1222,58Kb)

 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy