Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

martedì 27 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

7 marzo 2008
"Prime ipotesi sul futuro Ministro". Articolo tratto da Farmacista33

Prime ipotesi sul futuro Ministro

Scambio di battute scherzoso, ma non troppo, tra Livia Turco e Roberto Formigoni
Si è svolta a Roma, la presentazione del libro 'La salute e il mercato. La ricerca farmaceutica tra Stato, industria e cittadini', realizzato dall'Associazione per gli studi e ricerche sulla riforma delle istituzioni democratiche e sull'innovazione delle amministrazioni pubbliche (Astrid)
Un'occasione che ha visto riunite diverse personalità politiche protagoniste della sanità italiana, a cominciare dal ministro Livia Turco e dal presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni. Prima dell'intervento di Formigoni l'attuale ministro della Salute lo ha accolto chiedendogli: ''sei venuto come prossimo ministro della Salute?''. Formigoni si è schermit ''non sarò io, ma Maurizio Sacconi'', ha detto indicando l'ex sottosegretario al Lavoro del Governo Berlusconi presente all'incontro assieme a al ministro dell'Interno Giuliano Amato e a Franco Bassanini. ''Non compirò scelte insensate'', ha proseguito il governatore, mentre la Turco ha sottolineat ''sarebbe divertente vedere Formigoni combattere con Lazio e Campania''. Lo scambio di battute è stato concluso da Franco Bassanini: ''abbiamo deciso di comporre un tavolo per avere, in questo dibattito, il prossimo ministro del Welfare qualunque sia l'esito delle elezioni''. ''Mi auguro che il prossimo Governo abbia un ministero della Salute forte''. Lo ha detto il ministro della Salute Livia Turco, intervenuta alla presentazione, a Roma, del libro 'La salute e il mercato. La ricerca farmaceutica tra Stato, industria e cittadini', realizzato dall'Associazione per gli studi e ricerche sulla riforma delle istituzioni democratiche e sull'innovazione delle amministrazioni pubbliche (Astrid). ''Dico sì al federalismo, ma attenzione - ha sottolineato - per superare le diseguaglianze bisogna che si completino, rafforzandoli, gli strumenti della cooperazione nazionale''. Secondo la Turco, ''è fondamentale una forte azione del Governo nazionale che abbia la capacità di costruire degli automatismi, oltre a quelli che già ci sono, che consentano di intervenire quando non sono rispettati i Livelli essenziali di assistenza (LEA), anche con poteri sostitutivi''. Ed è necessario ''attivare strumenti di sostegno per chi non ce la fa, altrimenti continueremo ad avere realtà che viaggiano a velocità anche molto diverse '', ha detto il ministro ricordando quando è avvenuto in Calabria. Formigoni ha centrato il suo intervento sulla spesa farmaceutica pubbliche . Formigoni ha sottolineato che è fondamentale ''regolamentare con attenzione gli aspetti legati al prezzo dei farmaci rimborsati dal SSN, per mantenere un necessario contenimento dei costi''. Ma è importante anche una più vasta ''riflessione sul ruolo di governance e di controllo delle istituzioni, soprattutto regionali''. Formigoni ha ricordato che in realtà ''i dati di Federfarma, evidenziano una forte diminuzione dell'esborso, -6,8% nel 2007, a fronte di una richiesta maggiore di farmaci (+4,3% del numero di ricette), ma a prezzi più bassi''. Secondo il governatore, questo calo, che ha permesso alla spesa di rientrare nel tetto del 13%, è legato sia agli interventi dell'Agenzia italiana del farmaco sia alle azioni di contenimento delle diverse Regioni, in particolare l'inserimento del ticket. Uno strumento che, per Formigoni, è particolarmente utile. ''La Lombardia ha preso questa decisione, anche molto contestata - ha sottolineato - nel 2002: è stato un provvedimento che ci permette oggi una spesa farmaceutica sempre al di sotto del tetto 13% e pari a 179 euro a cittadini contro una media nazionale 195,62 euro procapite. E tutto questa senza penalizzare le fasce di popolazione più bisognose''.
 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy