Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

venerdì 23 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

7 aprile 2008
'La titolarità di nuovo alla Corte europea'. Articolo tratto da Farmacista33

La titolarità di nuovo alla Corte europea

Dopo una prima bocciatura per difetto di argomentazione, il Tribunale del Principato della Asturie (Spagna) ha ripresentato due ricorsi in via pregiudiziale alla Corte di Giustizia Europea (causa C-570/07 e causa C-571/07) in merito alla legislazione spagnola in tema di farmacie. Come ricorda una circolare della Federazione nazionale degli Ordini, nei rinvii pregiudiziali è un giudice nazionale che interroga la Corte di Giustizia Europea, perché questa fornisca un'interpretazione del diritto comunitario (nel caso specifico dell'art. 43 del Trattato CE, sulla libertà di Stabilimento in Europa), tale da consentirgli di risolvere una controversia sorta a livello nazionale (il procedimento principale pendente dinnanzi al Tribunale delle Asturie risale al 2002, nel quadro delle procedure concorsuali per l'assegnazione di sedi farmaceutiche di nuova istituzione all'interno del Principato). Le disposizioni sottoposte all'esame dalla Corte di Giustizia Europea sono quelle relativa all'apertura e alla pianificazione delle farmacie sul territori criteri geo-demografici per la pianificazione delle farmacie sul territorio;  vincoli imposti nelle procedure di rilascio delle autorizzazioni all'apertura di farmacie, incluso l'obbligo per cui solo un farmacista può aspirare a diventare proprietario o co-proprietario di una farmacia di comunità; sistema regionale di concorsi per l'assegnazione delle farmacie di nuova istituzione (un sistema basato anche su titoli di carriera, che riconosce dei vantaggi di merito ai farmacisti dotati di esperienza professionale, svolta nel medesimo Principato). 

Nella loro nuova formulazione, le due istanze sono state accolte e ora le Cause C-570/07 e C-571/07 sono iscritte al ruolo della Corte di Giustizia Europea e pubblicate in Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea (G.U. dell'UE, serie C-79 del 29 Marzo 2008). La Corte, inoltre, con una sua ordinanza del 28 Febbraio 2008, ha riunito le cause C-570/07 e C-571/07, ai fini della fase scritta e orale della procedura, nonché della relativa sentenza.  Le due istanze di rinvio differiscono tra loro per la particolare formulazione dei quesiti rivolti alla Corte Europea, nonché per le parti in causa nei relativi procedimenti principali.  La Corte di Giustizia Europea è obbligata a notificare i procedimenti in corso a tutte le parti in causa, alla Commissione, al Consiglio e agli altri Stati Membri, anche non direttamente coinvolti. Entro due mesi dalla ricezione di questa notifica, tutti gli Stati possono sottoporre alla Corte memorie o osservazioni scritte. Pertanto i Governi degli Stati Membri hanno due mesi di tempo dalla data di ricezione della notifica, per sottoporre alla Corte Europea le proprie osservazioni in merito alle questioni pregiudiziali poste.
 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy