Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

sabato 24 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

17 febbraio 2009
"Lombardia prima per controllo spesa". Articolo tratto da Farmacista33

Lombardia prima per controllo spesa

La Regione ha i conti in equilibrio in fatto di assistenza sanitaria e farmaceutica, pur avendo una copertura pubblica più bassa rispetto alle altre regioni su entrambi i fronti. Ora c'è però il rischio che la situazione possa peggiorare
Le performance virtuose degli amministratori lombardi potrebbero essere messe a rischio dalla contrazione dei finanziamenti destinati alla sanità e dalle difficoltà connesse all'attuazione del federalismo fiscale. A rilevarlo è una ricerca del Cergas Bocconi sulla spesa sanitaria e farmaceutica in Regione, realizzata per Assolombarda e presentata a Milano. Secondo l'indagine, la Lombardia vanta molti indicatori positivi che lasciano ben sperare per il futuro. Per esempio la spesa sanitaria procapite pubblica è la più bassa del Ssn: se in Italia si spende 1.688 euro a persona, in Lombardia la cifra scende a 1.575. Non sol un cittadino lombardo ha sulle spalle un debito sanitario di 45 euro, cumulato nel periodo 2001-2007. Un'inezia rispetto al peso che grava su un residente nel Lazio, dove il disavanzo procapite raggiunge i 1.611 euro. E pensare che nel triennio 2001-2003 la Regione era al quinto posto con il suo buco in bilancio. Oggi, invece è fra le prime ad avere i conti in costante equilibrio. Buoni i risultati anche sul fronte della spesa farmaceutica: in Lombardia, rileva l'indagine, la spesa convenzionata è inferiore alla media nazionale e ha subito un tasso di crescita più basso. Non sol i ticket sono un vero asso nella manica. La Regione ha infatti attivato da tempo più elevate compartecipazioni dei cittadini che coprono circa il 7,5% della spesa, contro una media nazionale che si attesta intorno al 4%. I ricercatori - Claudio Jommi e Fabrizio Tediosi - hanno inoltre osservato come la copertura pubblica della spesa farmaceutica sia più bassa in Lombardia rispetto alla media nazionale. Il motivo? Secondo Jommi è che il cittadino lombardo ha maggiori capacità di spesa privata e, per questo, compra farmaci da banco per le patologie minori e sceglie l'acquisto privato di farmaci rimborsabili.
 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy