Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

lunedì 26 Ottobre 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

  FILO DIRETTO > Notizie dall'ordine

10 novembre 2009
"La pandemia non fa paura?". Articolo tratto da Farmacista33

La pandemia non fa paura?

Il monitoraggio a campione segnala un aumento dei casi, ma la cittadinanza dice in maggioranza di non essere allarmata; da alcune settimane si è passati, dietro indicazione dell'OMS, al monitoraggio a  campione, ovvero si verificano, di settimana in settimana, quanti pazienti si recano dal medico di base con un quadro simil-influenzale. Questo sistema è in uso da 10 anni e quindi si è rivelato utile a indicare l'incidenza dell'influenza sulla popolazione e ora consente i confronti che vengono diffusi: attualmente l'incidenza è 8 volte maggiore all'anno scorso nello stesso periodo. Si stima che la maggioranza dei casi di influenza siano attribuibili alla variante A/H1N1 senza che questo comporti la necessità di 
adottare terapie o precauzioni particolari. Il numero di casi ospedalizzati per polmoniti o complicazioni influenzali è superiore alla seconda soglia di allarme nelle 4 regioni che forniscono i dati (Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia e Lazio) tranne che per gli ultra 
65enni. La fascia 5-14 anni, con un indice pari a 33,02 casi per 1000 assistiti è la più colpita; l'indice di 5,51 casi per 1000 assistiti delle malattie respiratorie acute febbrili, è il più alto degli ultimi 10 anni in Italia. Nel mondo, al 1° novembre, ci sono 199 Paesi che segnalano casi di influenza A7H1N1 con oltre 6.000 morti nell'ultima settimana. La diffusione è di 6 volte maggiore rispetto alle ultime stagioni influenzali negli USA. Si registrano casi di trasmissione dall'uomo agli animali domestici, ma per ora questo non comporta alcun 
rischio e alcuna modificazione per i comportamenti da tenere. Questa variante dell'influenza rappresenta la quasi totalità dei casi registrati nei 27 Paesi d'Europa, con un'incidenza maggiore nella fascia 0-15 anni. Intanto, dai risultati dell'ultima indagine periodica del Monitor del Forum per la Ricerca Biomedica e del Censis, il 61,4% degli italiani non ha paura dell'influenza A. In generale non sono spaventati dalla pandemia soprattutto gli uomini (68,1%), i laureati (74,4%), i residenti al Nord, soprattutto quelli dei centri urbani più piccoli e i giovani. Chi non ha paura dell'influenza A ritiene che i rischi siano gonfiati dai media (37%), e che il sistema di tutela sanitaria italiano sia adeguato a fronteggiare la situazione 
(24%). Al Sud (quasi il 49%) e al Centro (40%) si regista una maggiore paura dei rischi legati all'influenza A. Sono più preoccupati gli anziani (47,1%) e le donne (45%), ma anche i soggetti meno scolarizzati, con al massimo la licenza elementare (51,5%) e chi dispone di redditi più bassi (quasi il 60%). In parte questo dato può essere alimentato, in questi giorni, dalla diffusione geografica dei casi rivelatisi mortali in Italia che, però, dipende da condizioni 
ambientali particolari.
 
Notizie dall'ordine   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy